sabato 15 marzo 2014

Cosa cucino: Trancetti panna e miele ai profumi tropicali

Ci ho messo un secolo ad inventare il nome di questa torta e alla fine quello che ho scritto non mi piace perché non rende bene l'idea!

Certo non stiamo certo parlando di alta pasticceria, questo ormai lo sapete.
Quando passate qui da me trovate solo cosine semplici e alla portata di tutti.
Però questa torta, che poi è stata tagliata a losanghe per farne dei trancetti, è davvero buona e soprattutto profumatissima. Ci voleva un nome speciale...vabè!

Ricetta di riciclo come spesso capita a casa mia.
L'ho fatta per non buttare via della panna montata che avevo in frigo e delle banane ormai molto mature. Ho inventato come sempre dosi e procedimento e ne è venuto fuori un dolcino molto goloso per la colazione di tutta la famiglia.

Tuffatela nel latte tiepido o nel tè alla vaniglia e sarà ancora più buona! Acompagnatela con una pallina di gelato fiordilatte e sarà anche un delizioso dopocena. 

Dimenticavo. Perché profumata?
Nell'inventare la ricetta ho improvvisato e mi sono lasciata ispirare dal bel sole che c'è in questi giorni, dal caldo e dalla primavera che sta arrivando. Sogno i Tropici insomma...

Vaniglia, miele, limone e cannella...questi sono i profumi che hanno inebriato tutta la mia casa mentre la torta usciva dal forno!









INGREDIENTI
2 banane
130 gr di zucchero
160 gr di farina 00
3 uova
scorza grattugiata di mezzo limone
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1/2 bustina di lievito
cannella qb
zucchero di canna integrale qb
150 gr di panna montata

PROCEDIMENTO
Montare molto bene le uova con lo zucchero bianco. Devono raddoppiare di volume.
Aggiungere il miele, la vaniglia e la scorza di limone e montare ancora.
Aggiungere la farina setacciata con il lievito e montare ancora.
Aggiungere la panna montata e mescolare lentamente dal basso verso l'alto.
Riempire una tortiera non troppo grande rivestita con carta forno.
Tagliare le banane a rondelle e farle sprofondare nell'impasto con le dita.
Spolverizzare con cannella e zucchero di canna e infornare a 160° per un'ora circa.
Vale la prova stecchino.
Ribaltate la torta su un piatto e tagliatela a losanghe.
Se preferite, spolverizzate con zucchero a velo. Io l'ho lasciata al naturale.





4 commenti:

  1. Mi sembrano ottimi i tuoi trancetti!

    RispondiElimina
  2. che belli questi trancetti, ci è venuta l'acquolina solo a leggere gli ingredienti

    RispondiElimina
  3. Grazie a tutte! Provate a farli.Sono talmente semplici!!! ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...