lunedì 4 giugno 2012

Cosa cucino: Cherry cheesecake senza cottura

Una di quelle ricette veloci veloci e anche abbastanza leggere da preparare in queste calde giornate di inizio estate.
Ieri ho ricevuto una quintalata di ciliegie che non faremo fatica a finire dato che tutti ne andiamo matti, ma perchè non approfittarne per preparare un buon dolcetto?
In realtà questa Cheesecake mi è stata commissionata per una serata speciale...sempre per una coppietta, ovvio! Ormai sono una specialista di ricette "dell'amore"...
Non ho potuto fotografare la fetta impiattata proprio perchè devo consegnare il dolce intatto, ma posso assicurarvi che lo strato di crema e quello di gelatina stanno perfettamente su senza crollare rovinosamente rovinando l'effetto tre strati.
Amo l'agar agar da quando ho capito come funziona. Ci è voluto un po', ma ora posso dirmi praticamente un'esperta in materia.
Se avete apprezzato le altre cheesecake che vi ho proposto (QUI , QUI , QUI e QUI) , non potete non provare anche questa...decisamente la più facile!
Potreste servirla anche in monoporzioni con dei bicchierini trasparenti. Farete un figurone!
Buona giornata a tutti!




INGREDIENTI

Base
100 gr di biscotti secchi (tipo Oro Saiwa)
60 gr di burro fuso

Crema
250 gr di yogurt alla ciliegia
100 gr di ricotta
1 cucchiaino di agar agar
50 gr di zucchero

Gelatina
10-15 ciliegie
1/2 cucchiaino di agar agar
2 cucchiai di zucchero
1 limone

PROCEDIMENTO

Tritare i biscotti  finemente e mescolarli con il burro fuso.
Premere per bene questo composto sul fondo di una tortiera a o di una pirofila trasparente come la mia.
Far raffreddare in frigorifero intanto che si procede con la preparazione della crema.
Mescolare lo yogurt con lo zucchero e la ricorra setacciata.
Sciogliere l'agar agar in 2 cucchiai di acqua e far bollire. Ci vorrà meno di un minuto. 
Seguite attentamente questo passaggio. Quando notate che dall'inizio del bollore si passa ad una consistenza gelatinosa, spegnete subito il fuoco e lasciate raffreddare per un paio di minuti.
Mescolare l'agar agar un po' raffreddato con la crema di yogurt e ricotta e versare sulla base di biscotto.
Lasciare raffreddare in frigorifero per 2 ore.
Preparae la gelatina denocciolando le ciliegie e cuocendole a fuoco basso con il succo di 1/2 limone, due cucchiai di acqua e lo zucchero.
Quando le ciliegie saranno diventate morbide e si saranno dissolte, aggiungere l'agar agar sciolto in poca acqua e aspettare che il composto arrivi a bollore. Considerare anche in questo caso che la consistenza perfetta si raggiungerà pochi secondi dopo il bollore. Spegneere il fuoco e lasciare raffreddare un paio di minuti. Versare sulla crema e conservare in frigorifero per 3 ore.
Decorare con ciliegie fresche intere!

10 commenti:

  1. io ho un problema con la colla di pesce. L'agar agar è meglio? con la colla ho sempre qualche problema. la cheesecake sembra deliziosa...yum!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. devi fare qualche tentativo prima. Io ho agaragarizzato di tutto...anche il latte e caffè...peraltro buonissimo se gellificato!

      Elimina
    2. una volta provato non si abbandona più eh?? io puuuuureeeeeeeee

      Elimina
  2. bello e buono e mi piace perchè sembra veloce

    RispondiElimina
  3. mi ha rapita il "senza cottura" e l'idea delle monoporzioni mi ha conquistata!!! ottima idea!!! :D

    RispondiElimina
  4. Questa per me è goduria allo stato puro...che deliziaaaaaaaaaaaaa!!baci,imma

    RispondiElimina
  5. favolosa ricetta! ti va di postarla sul mio contest
    http://dolcizie.blogspot.it/2012/04/lalbero-goloso-una-dolce-raccolta.html
    ciao
    Samaf

    RispondiElimina
  6. Mi attira davvero tanto! Oltre ad essere bellissima è anche golosa e saporita!
    Sai, l'agar agar non l'ho ancora provato, è dificile reperirlo ma appena lo trovo... è mio!!!!

    RispondiElimina
  7. Ciao, ho provato la tua ricetta ma dopo tre tentativi con l'agar agar c'ho rinunciato!
    Ho seguito il procedimento ma nel momento di aggiungere l'agar agar sciolto e fatto raffreddare un pochino al composto (ovviamente ho fatto delle prove in mini ciotoline)mi si è solidificato di brutto! Con la frusta elettrica in mille pezzettini, con il cucchiao in pezzi più grandi... insomma un disastro! Ho provato pure con tre livelli di temperatura diversa... Dove ho sbagliato???? Uso l'agar agar a caldo per budini etc... ma a freddo è la prima volta.
    Grazi mille per i consigli!
    Marghe

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...