martedì 31 maggio 2011

Cookthelook - lo spot

Ho qualche problemino con la connessione ad internet in questi giorni...proprio ora che ne ho bisogno per un lavoro urgente...è sempre così che succede, no?
Ho preparato una divertente presentazione di Cookthelook per tutti quelli che magari navigando su Youtube cliccano per caso sul mio canale!
Gli affezionati riconosceranno le ricette che ho preparato durante l'anno...ho scelto quelle un po' più carine da vedere, ovvio! Spero vi piaccia!
Per oggi accontentatevi, perchè non riesco a caricare altro...e incrociate le dita per il mio computer!
Buona giornata a tutti!




lunedì 30 maggio 2011

Cosa cucino: Tartellette con le verdure di Gn-ometto


Dopo gli Sformavanzi, ecco a voi un'altra ricetta preparata con le verdure avanzate dal brodo vegetale di Gn-ometto...non si butta mai via niente!
Dovete sapere che quando chiedo a mio marito di andare dal fruttivendolo a comprare la verdura per Gn-ometto, torna sempre con una quantità esagerata di bietole e spinaci e nemmeno una carota, o una zucchina. Per chi non lo sapesse (ancora), il brodo vegetale di un bambino di 1 anno si prepara con bietole, spinaci, zucchine, carota e patate, e poi volendo anche qualche pisellino o un pomodoro o un legume!
Nel brodo di Gn-ometto manca sempre un ingrediente...ma spinaci e bietole mai...il suo papà quelli non li dimentica mai! 
Così ho il frigorifero stracolmo di verdure con foglia verde che dopo pochi giorni si rovinano...e io non riesco a buttarle...è più forte di me!
Questa è un'ottima ricetta per le mamme "riciclone" come me, ma anche per chi ama le verdure e le torte salate! Potete usare la pasta già pronta o potete farla...è veramente molto semplice ve lo assicuro!
Buona giornata a tutti!

La tovaglietta rotonda verde (perfettamente abbinata al colore delle tartellette...) è un omaggio di Villa D'Este home





INGREDIENTI

Per la pasta brisè:
 250 gr di farina 00
125 gr di burro freddo
40 ml di acqua

Per il ripieno:
300 gr di spinaci e bietole lavati e tagliati
1 uovo
1 cucchiaio di parmigiano
una noce di burro


PROCEDIMENTO

Preparare la pasta unendo farina e burro e lavorandoli con le mani. Aggiungere piano piano l'acqua e continuare a lavorare con le mani su una spianatoia. Quando si sarà formata una pasta liscia, rivestirla con la pellicola e lasciarla in frigorifero per 30 minuti.
Sbollentare le verdure per qualche minuto e poi cuocerle in padella con una noce di burro e poco sale per 10 minuti.
Lasciar raffreddare le verdure e poi unire il parmigiano e l'uovo sbattuto.
Stendere la pasta su una spianatoia e tagliarla in modo da riempire degli stampini precedentemente imburrati (io ho usato quelli che mi sono stati inviati da Guardini...li adoro!).
Con una forchetta bucherellare la pasta e poi riempirla con le verdure.
Infornare per 20 minuti a 180°.

giovedì 26 maggio 2011

Video-ricette in meno di un minuto

Cari lettori, è da un po' che mi frulla in testa l'idea di una video-ricetta.
Sono appassionata di video editing perchè per anni ho lavorato in tv, ma da quando sono rimasta incinta e poi con l'arrivo di Gn-ometto, ho abbandonato un po' la telecamera e il pc...e anche il video del mio matrimonio è rimasto lì nel dimenticatoio ancora in fase di montaggio!
Ieri ho fatto una prova per vedere se riesco ancora a riordinare idee e musica in un video, ma Gn-ometto mi ha concesso solo pochi minuti per pensare ad una ricetta velocissima da filmare e montare e così ecco cosa ne è venuto fuori...
Vi piace l'idea di una rubrica dedicata alle videoricette...in meno di 1 minuto?
Ovviamente si tratta solo di consigli per squattrinate senza tempo come me...ma questo lo sapete già se leggete Cookthelook!
Buona giornata a tutti!



mercoledì 25 maggio 2011

Cosa cucino: Torta alle ciliegie con mandorle e cioccolato bianco


Ieri ho ricevuto una quantità spropositata di ciliegie!
Le adoro, ne mangio una dietro l'altra e vabè che il nutrizionista dice che insieme alle fragole sono un'ottima merenda leggera e sana, ma vale anche se ne mangio un kg?
Le metto sotto l'acqua corrente in un grande recipiente. Sono grandi, morbide succose, mature...in pochi giorni si rovineranno...è giunto il momento di un bel dolcetto!
Gn-ometto sta guarendo, e dall'alto del suo seggiolone mi segue con lo sguardo in cucina.
Sfoglio qualche libro di ricette e poi decido di "inventare" questa versione di torta al cioccolato bianco...con tante ciliegie...e qualche mandorla.
Mi accorgo solo a metà procedimento che ho finito la farina 00...mai iniziare a cucinare senza avere tutto sotto mano...grosso sbaglio!
Rimedio con una semola rimacinata di grano duro di Molino Chiavazza che da tempo avevo intenzione di utilizzare...ma non certo per preparare una torta...e invece...risultato strepitoso!
E le altre ciliegie che fine hanno fatto? Non le avremo certo mangiate tutte io e mio marito? Nooooo!
Buona giornata a tutti!

La splendida tovaglietta rossa fa parte di un set multicolor che mi è stato inviato da Villa D'Este Home


INGREDIENTI

150 gr di cioccolato bianco
200 gr di semola rimacinata di grano duro di Molino Chiavazza
70 gr di zucchero
2 uova
120 gr di burro
1/2 bustina di lievito
ciliegie
mandorle a lamelle o intere

PROCEDIMENTO

Preriscaldare il forno a 170°.
Sciogliere il burro e il cioccolato in un pentolino a fuoco bassissimo. Una volta sciolti aggiungere lo zucchero e le uova e mescolare bene. Unire la semola setacciata insieme al lievito  e continuare a mescolare. 
Denocciolare le ciliegie e aggiungerle al composto insieme alle mandorle.
Rivestire la base di una tortiera a cerniera (io ho usato quella della Guardini) con della carta forno e imburrare le pareti. Riempire lo stampo e infornare per 40 minuti. 
Prova stecchino prima di estrarre la torta perchè potrebbe non essere ben cotta al centro.



martedì 24 maggio 2011

Come mi vesto: Red carpet low cost

Sai mai che un  giorno ti invitano a sfilare su un red carpet e non hai niente da mettere?
Perchè nella vita non possiamo sognare di essere sotto i riflettori calcando un lungo tappeto rosso , invece che sfilare con l'aspirapolvere in mano tra il tappeto del salotto e quello del bagno?
Metti che divento famosa? Metti che mi invento la ricetta più buona della storia e tutti mi riconoscono per strada e mi chiedono se sono proprio io...? Metti che Gn-ometto decide di fare l'attore e vince l'Oscar, vuoi che non porti la sua mamma (che lo ha tanto accudito quando aveva la laringite!)?
Metti che sono totalmente esaurita in casa da due giorni con Gn-ometto che ha preso una medicina con effetto dopante e ha deciso non solo di iniziare a camminare...ma anzi a correre ovunque?
Ecco perchè oggi vi presento una selezione di abiti lunghi e molto eleganti, perfetti per una passerella...e per il vostro portamonete!
Oggi ho voglia di sognare...e magari un giorno i sogni diventeranno realtà!
Bisogna inseguire i sogni e crederci sempre...
Torno a passare l'aspirapolvere sul mio tappeto...per ora!
Buona giornata a tutti!




Asos

Asos

Asos

Asos
Topshop

Topshop


Dorothy Perkins

Dorothy Perkins

Dorothy Perkins

lunedì 23 maggio 2011

Cosa cucino: Insalatina energetica con tume al profumo di rucola

Fine settimana trascorso al mare!
A Gno-ometto piace la sabbia, a Gn-ometto piace giocare con il secchiello e la paletta, a Gn-ometto piace passeggiare sulla riva mano nella mano con la sua mamma, a Gn-ometto piace bagnarsi i piedini nel mare...a Gn-ometto è venuta la laringite!
Notte insonne con Gn-ometto che tossiva come un orco...ho dormito seduta tenendolo in braccio per farlo respirare meglio...cuore di mamma!
Quello che posso offrirvi oggi è solo una velocissima insalatina superenergetica...ho bisogno di EXTRA FORZA oggi!
In pochi minuti avrete a tavola un buon piatto unico fresco, colorato e sostanzioso!
Per oggi mio marito dovrà accontentarsi...
Buona giornata a tutti!




INGREDIENTI

15 Pomodorini
4 cubetti di Tume alla rucola di Cascina San Cassiano
1/2 cipolla
1 barattolo di fagioli cannellini
sale e origano
Glassa con aceto balsamico Toschi

PROCEDIMENTO

Tagliare la cipolla a fettine sottili. Tagliare i pomodorini in 4 parti. Sgocciolare i fagioli e lavarli sotto acqua corrente. Tagliare i cubetti di tume in pezzi più piccoli o romperli con le mani sgretolandoli.
Mescolare tutto e condire con olio, sale origano e glassa di aceto balsamico.
Se non amate il sapore delll'origano, potete utilizzare del basilico fresco.

giovedì 19 maggio 2011

Cosa cucina: Pink&Sweet Bento



Come potrei spiegare il Bento? Leggete QUI e vi chiarirete un po' le idee.
In poche e semplici parole direi che è una schiscetta chic, un'idea originale per la pausa pranzo, una divertente scatolina piena di cose buone da mangiare, sistemate ad arte!
Fate un giro online e troverete delle idee meravigliose per rendere la vostra pausa davvero unica!
Oggi preparo per la prima volta un Bento...o qualcosa del genere! Purtroppo non ho la scatolina giusta, le decorazioni giuste e gli accessori del mestiere, ma si fa quel che si può!
Partecipo al contest con il nome più geniale che abbia mai sentito: Via col Bento, organizzato da Elisa e Carolina, due blogger straordinarie che vi consiglio di seguire!
Ho utilizzato una scatolina comprata anni fa all'IKEA e compagna di tante pause pranzo e l'ho riempita di cosine dolci, golose e rosa...confettini e ovetti di cioccolato, ciliegie fresche, tramezzini alle rose e crema di mascarpone alle amarene.
Questo è il mio Pink Bento  dedicato a tutte le mie lettrici...e naturlamente a Carolina e Elisa!







 CREMA DI MASCARPONE ALLE AMARENE

Ingredienti

400 gr di mascarpone
Amarene Toschi
100 ml di panna liquida
1 tuorlo
100 gr di zucchero
1 cucchiaio di liquore alla ciliegia (facoltativo)
Una manciata di mandorle

Procedimento

Sbattere con una frusta elettrica il tuorlo con lo zucchero finchè non raddoppia di volume e non assume un colore chiaro.
Unire molto delicatamente il mascarpone a temperatura ambiente e mescolare per un paio di minuti.
Montare la panna e unirla al composto mescolando dall'alto verso il basso per evitare che si smonti.
Frullare 1 cucchiaio di amarene e unirle alla crema insieme al liquore.
Riempire delle coppette (io ho usato i vasetti degli omogeneizzati di Gn-ometto) e decorare con altre amarene e qualche mandorla.


TRAMEZZINI DOLCI ALLE ROSE

Ingredienti

4 fette di Pan Brioche
Marmellata di rosa canina
Burro all'arancia di Cascina San Cassiano

Procedimento

Eliminare con un coltello la crosticina dal pan brioche e tagliare le fette a quadratini (dovranno essere 16  e tutti uguali). Spalmare 8 quadratini con il burro e 8 con la marmellata. Sovrappore quelli al burro a quellli con la marmellata formando 8 mini tramezzini. Spolverizzare con zucchero a velo.

Partecipate al contest di Elisa e Carolina





mercoledì 18 maggio 2011

Cosa cucino: Tortine al caffè con gocce di cioccolato

Non chiamateli muffin perchè hanno una deliziosa forma a fiore che li rende unici nel loro genere!
Ho scelto di utilizzare lo stampo che mi è stato inviato da Guardini, ideale per briochettes, invece della solita teglia da muffin...e credo che il risultato sia oltre che buono, anche molto carino da servire a tavola.
Queste tortine sono perfette per la colazione perchè molto energetiche. Il cioccolato e il caffè vi daranno una bella grinta per iniziare la giornata. Se utilizzate un decaffeinato, potrete proporle anche ai vostri bimbi.
Per merenda sarebbero perfette con un buon tè alla vaniglia o con un caffè lungo macchiato con il latte.
Per cena vi suggerirei di servirle accompagnate da un cucchiaio di crema inglese, rigorosamente da portare a tavola in una salsiera.
Potete anche seguire il consiglio di mio marito: sbriciolate la tortina in una coppa di gelato alla stracciatella...e sarete in paradiso! Ieri alla seconda coppa di gelato ho dovuto fermarlo...
Vi assicuro che troverete queste tortine davvero deliziose. Provatele!
Colgo l'occasione per ringraziare Villa D'Este Home per lo splendido servizio di piatti che mi ha inviato e il delizioso set di tovagliette multicolori...non sono bellissimi?
Nei prossimi giorni vi mostrerò anche altre cose deliziose. Vi consiglio di visitare il sito, ve ne innamorerete!
Buona giornata a tutti!

Tovaglietta e piattino fanno parte della collezione Villa D'Este Home



INGREDIENTI

225 gr di farina 00
1 cucchiaio di lievito
2 cucchiai di cacao amaro
1 pizzico di sale
115 gr di burro fuso
150 gr di zucchero di canna
2 uova sbattute
110 ml di latte
2 cucchiai di caffè forte
1 cucchiaio di caffè istantaneo
60 gr di gocce di cioccolato fondente (o cioccolato tagliato in pezzi)

Guarnire con:
3 cucchiai di zucchero di canna e 1 di cacao amaro

PROCEDIMENTO

Preriscaldare il forno a 190°.
Sciogliere il burro in microonde o a bagnomaria. Preparare una caffettiera da 2 tazzine.
Setacciare farina, lievito, cacao e sale.
Mescolare burro e zucchero, unire le uova precedentemente sbattute, poi il latte, il caffè e infine il caffè istantaneo in polvere (non preoccupatevi se non si scioglierà...si amlgamerà poi al composto, fidatevi!).
Dopo aver mescolato per un minuto, aggiungere il cioccolato. Unire il composto liquido a quello farinoso e mescolare senza lavorare troppo l'impasto che dovrà rimanere un po' grumoso (questo è il grande segreto dei muffins e dei cupcakes...l'ho scoperto da poco!).
Riempire uno stampo da briochettes come il mio, oppure uno stampo per 12 muffins, magari utilizzando dei pirottini di carta. 
Coprire la superficie delle tortine con un mix di cacao e zucchero di canna.
Infornare per 25 minuti.

martedì 17 maggio 2011

Cosa cucino: Biscotti mandorle e fragole



Mi piacciono le fragole! 
Hanno splendidi colori, il rosso-rosa, il verde smeraldo e il giallo...hanno una bellissima forma a cuore, hanno uno straordinario dolce profumo, sono romantiche e femminili e sanno di estate.
Le compro spessissimo in questo periodo e le utilizzo per cucinare mousse, macedonie, frullati e crostate.
Curiosando nel blog di Carolina, uno dei miei preferiti in assoluto,  ho scoperto che anche lei è un'amante delle fragole e le ho rubato un'ottima ricetta per dei biscottini morbidi e delicatissimi!
Ho apportato qualche modifica perchè avevo della farina di mandorle che mi chiamava a gran voce dalla credenza proponendosi come abbinamento perfetto con le fragole...e così ecco qua la ricetta!
Grazie Carolina!
Buona giornata a tutti!
INGREDIENTI

200 gr di farina 00
50 gr di farina di mandorle
125 gr di burro
150 gr di zucchero
70 gr di fragole
1 cucchiaino di lievito
1 cucchiaino di vanillina
un pizzico di sale
1 uovo

PROCEDIMENTO

Mescolare le farine, il lievito e un pizzico di sale. 
Incorporare il burro e amalgamare il tutto fino ad ottenere un composto granuloso.
Unire l'uovo senza mescolare troppo. Unire lo zucchero, le fragole a pezzetti, la vanillina e amalgamare fino a formare una pasta morbida. Lavorare la pasta su una superficie infarinata fino a che sarà liscia. 
Dare la forma di un rotolo dal diametro di circa 5 cm e avvolgerla nella pellicola per farla riposare in frigo per 30 minuti.
Preriscaldare il forno a 190°. 
Tagliare la pasta a fette dello spessore di 1 cm e sistemarle su una teglia da forno rivestita di carta forno  distanziandole una dall'altra (cuocendo tendono ad allargarsi). Infornare  per circa 8-10 minuti.



lunedì 16 maggio 2011

Come mi vesto: Ballerine-dipendente

Come vi ho già detto, in questo periodo non so bene come vestirmi e vi assicuro che per una maniaca malata di shopping come me è una sensazione veramente strana! 
Sono troppo poco abbronzata per scoprire le gambe...e non mi abbronzerò mai abbastanza...ma mi consolo pensando che la carnagione chiara e i capelli rossi donano una certa eleganza alla figura...certo se ti chiami Nicole Kidman di sicuro!
Comunque, ho deciso che ancora per un po' indosserò solo jeans e pantaloni alla caviglia che lasciano intravedere solo il collo del piede che, se levigato con lo scrub e ammorbidito con una buona crema idratante, può assumere anche un colorito sano e piacevole da sfoggiare!
Ecco perchè ho tirato fuori dal guardaroba il mio pezzo forte di stagione: la mia collezione di ballerine!
Rosa confetto, rosa maialino, blu elettrico, argentate, bianche, marroni, rosse, con le paillettes...ne ho un po', ma non mi bastano mai!
Le più belle sono quelle che ogni tanto mi faccio comprare dalla mia amica Clara a Monza (se qualcuno vive in zona vi consiglio una visita da Cereda).
Poi amo quelle di Garlando  e Mauro Leone a Milano , appuntamento fisso quando torno nella città del mio cuore!
Ora sento la necessità di un nuovo paio di bellerine verdi o oro...e forse anche gialle! Ho cercato online qualcosa  e non so veramente cosa scegliere! 
Voi cosa ne pensate? Date un'occhiata e ditemi quali vi piacciono di più!
Buona giornata!




Visitate i negozi di Milano e Torino...ve ne innamorerete!








Non potete non trovare un modello adatto a voi...sono talmente tante e varie!










La ballerina per antonomasia



































venerdì 13 maggio 2011

Cosa cucino: Torta di mele al mascarpone


 Per tutto il giorno il mio blog è stato KO...ed è anche sparito l'ultimo post con le ricette indiane...provvederò a pubblicarlo ancora, se capisco dove è finito?
Comunque, vi avrei mostrato prima la mia colazione di questa mattina, ma non è mai troppo tardi...e poi sarà la colazione anche di domani, quindi!
Abbiamo già parlato di torta di mele e di crostata di mele, ma non smetterò mai di postare questo tipo di dolce perchè credo sia il mio preferito in assoluto e le ricette sono talmente tante e diverse che ho sempre voglia di trovarne una più buona dell'altra! 
Mio marito, poi, è un giudice molto severo quando si parla di dolci con le mele e non è mai soddisfatto!
Comunque, questa versione della torta di mele è molto buona e golosa...se vi dicessi che è leggera mentirei dal momento che il mascarpone non è tra gli ingredienti più light che conosco!
Morbida, umida quanto basta, profumatissima e zuccherina in superficie...vi assicuro che non vi deluderà! Golosa quanto basta è perfetta anche per un dopocena, magari accompagnata da una delicata crema al mascarpone, qualche fragolina, un buon ammazzacaffè...e saranno tutti felici, sazi e soddisfatti!
Buona serata!


Il mio servizio di CHS Group non manca mai a colazione!
INGREDIENTI

3 uova
120 gr di zucchero
160 gr di mascarpone
1/2 bustina di lievito
160 gr di farina 00
3 mele renette o golden
50 gr di uvetta sultanina
30 gr di pinoli
3 cucchiai di marsala
Un pizzico di sale

PROCEDIMENTO

Preriscaldare il forno a 180°.
Far ammorbidire l'uvetta in acqua tiepida. 
Montare le uova e lo zucchero con lo sbattitore elettrico finchè non raddoppiano di volume.
Unire il mascarpone a temperatura ambiente, il marsala e il sale. Aggiungere la farina e il lievito setacciati. Mescolare per bene e poi unire l'uvetta e i pinoli
Rivestire la base di uno stampo a cerniera (io ho usato quello che mi è stato inviato da Guardini) con la carta forno e imburrare i lati. Versare metà del composto e coprire con metà delle mele tagliate a spicchi sottili. Versare il resto dell'impasto e completare con gli altri spicchi di mela facendoli sprofondare verticalmente uno vicino all'altro. 
Spolverizzare con una manciata di zucchero e infornare pe 40 minuti
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...