mercoledì 14 settembre 2011

Cosa cucino: Biscotti semplici

Certo, chiamarli così fa un po' tristezza...ma rende l'idea!
Da tempo cercavo una ricetta di biscotti da preparare a Gn-ometto...senza burro, con pochi ingredienti sani.
La mia vicina di ombrellone mi svela il suo segreto. Il biscotto dei miei sogni...
Un "wannabe cantuccio", ma senza mandorle, profumato di limone, secco e morbido allo stesso tempo, leggero e supersano!
Gn-ometto adesso non fa che indicare la scatola di latta dei biscotti...gli piacciono un sacco!
Detto questo, prima di lasciarvi alla ricetta, vi racconto una cosa divertente che mi è capitata ieri.
Vado alla prima riunione del nido di Gn-ometto. 
Genitori, con maestre e direttrice ci mettiamo tutti in cerchio a parlare dei nostri figli e di come verranno gestite le loro mattinate.
Si arriva al discorso PASTO e viene fuori che quando ci sono dei compleanni le mamme possono portare solo cose confezionate, come patatine e Torte gelato (che iniziano per VIENN...e finiscono per TTA). L'asilo non vuole assumersi responsabilità con cose preparate in casa dalle mamme...e io capisco e condivido! Poi, ingenuamente, alzo la mano e dico: "Scusate, ma mio figlio non ha ancora mai assaggiato le patatine fritte e la cioccolata!"
Tutti scoppiano a ridere. Mi giustifico dicendo che ha solo 17 mesi...ma niente! In un istante sono lo zimbello della compagnia. Addirittura una mamma accanto a me mi dice: "Guarda che per tenerli buoni nei ristoranti, basta mettergli sotto gli occhi un piatto di patatine!" Un papà mi chiede se Gn-ometto è figlio unico...
Oggi, fuori dall'asilo parlavano ancora di me...
Ma ditemi, sono pazza secondo voi?
Buona giornata a tutti...



INGREDIENTI

500 gr farina 00
200 gr di zucchero
3 uova
1 tazzina da caffè di olio (scarsa)
1/2 bustina di lievito
Scorza di un limone

PROCEDIMENTO

Preriscaldare il forno a 190°.
Mescolare la farina con lo zucchero e il lievito e aggiungere poco per volta le uova, l'olio e la scorza di limone. Lavorare l'impasto con le mani finchè non diventa uniforme ed elastico. 
Dividere l'impasto in 4 o 5 pezzi e formare con le mani dei serpentoni cicciottelli...grandi come salamelle per capirci!
Foderare una teglia grande con la carta da forno e disporre separati un po' l'uno dall'altro i "salsicciotti".
Cuocere in forno per 15 minuti. Estrarre la teglia e tagliare subito a fette i salsicciotti. Riporre nel forno spento e lasciar raffreddare.
Per renderli più golosi potete anche aggiungere mandorle, uvetta o cioccolato...ma solo se il vostro bambino lo ha già mangiato!!!!!!!!!!!

12 commenti:

  1. non sei pazza! Mio nipote ne ha 24 di mesi e non ha mai assaggiato nè le patatine, nè la coca cola, nè altre merendine confezionate.
    Piuttosto una bella porzione di frutta o un biscotto della sua zia preferita (che naturalmente sono io!). Baci!
    F

    RispondiElimina
  2. semplici, ma bellissimi...e poi questi biscottisono quelli da supermegainzuppo mattutino!:D
    ne prendo un bel cestino!

    RispondiElimina
  3. che bel post biscottoso! Questi li metto nelle cose da fare con la massima priorità :)

    Sei stata bravissima a non fargli assaggiare nulla, non sono come hai fatto, ma sei stata super!

    RispondiElimina
  4. Ciao. Premetto che il tuo blog mi piace molto: complimenti!
    La mia Cucù ha assaggiato, nel vero senso della parola, le patatine e la n....lla questa estate a ben 22 mesi e mezzo, e pur essendo rimasta estasiata dal gusto, oggi non me le chiede mai. Invece una cosa che mi chiede spesso sono le "..amelle", anch'esse assaggiate questa estate: tutto ciò solo perchè al mare ha frequentato bimbi più grandi di lei, altrimenti avrei aspettato la festa del suo secondo compleanno!!
    Stai tranquilla che non sei pazza, continua ancora a dargli frutta e prodotti genuini fatti con amore... di mamma!
    Ciao ciao
    Fabi

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Ciao che blog interessante e che biscotti sani e buoni:-)mi sono messa tra i tuoi lettori per non perdermi le tue delizie. Se ti va vieni a trovarmi e mi farebbe piacere se mi seguissi. Baci

    RispondiElimina
  7. secondo me sono pazzi loro! le patate fritte ai bambini di un anno, un anno e mezzo??? fra tre anni quando i loro figli saranno dei ciccioni vedremo chi avrà avuto ragione! :)

    RispondiElimina
  8. Assolutamente no!
    io e mia sorella siamo cresciuto senza nutella, senza merendine, patatine fritte e cocacola...tranne qualche eccezione alle feste... e siamo venute su benissimo senza tutte quelle schifezze!
    keep going that way!

    RispondiElimina
  9. Ma no!! A mia figlia non piacciono neppure le patatine... e dire che io un paio di volte ci ho provato a dargliele ;-) eh eh eh!!! ma solo perchè ero ad una festicciola e volevo si confondesse :-)

    RispondiElimina
  10. non so perchè ma questi biscotti hanno qualcosa di familiare! tranquilla, parola di sos tata, non sei pazza tu, è solo che a tanti genitori fa comodo piazzare davanti ai figli le cose più grasse e malsane solo per farli stare buoni!
    ah e cmq io aspetto ancora una cosa.....
    baci
    la zia

    RispondiElimina
  11. Questa ricetta me la segno ;)
    Comunque capisco che le maestre non vogliano prendersi la responsabilità delle torte fatte in casa, condivido solo perchè si tratta di un asilo nido ed effettivamente potrebbe essere un po' rischioso, ma dalle scuole elementari ben vengano le torte delle mamme o delle nonne! Ho mangiato torte squisite a scuola! :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...