sabato 20 novembre 2010

Cosa cucino: Torta di castagne



Quando si pensa alla torta di castagne, si immagina di doverle bollire, sbucciare una per una, togliere le pellicine, frullarle...insomma, a me personalmente passa la voglia! Questa ricetta, invece,  è veramente facile e veloce, da fare all'ultimo momento. Vi racconto come è nata...
Vi capita mai di comprare al supermercato qualcosa che siete sicuri non userete mai, ma che comunque volete provare...? A me capita spesso, e poi mi ritrovo a leggere la scadenza quando è troppo tardi...
La farina di castagne, sistemata per bene qualche mese fa nella mia credenza tra il barattolo di soia e il sacchetto di legumi, urlava pietà...non voleva finire nella pattumiera come tante farine "strane" (soia, kamut, grano saraceno) viste passare di settimana in settimana. Ho cercato il modo più veloce per cucinarla...giusto per darle un'ultima occasione ed infine l'ho salvata!
Ho preparato questa ottima torta, perfetta per un dopo cena, accompagnata da un buon vino cotto. 
Magari tagliatela a quadrotti e sistematela in un cestino insieme a dei cantucci, così si può spizzicare un po' per volta.




INGREDIENTI
300 gr  di farina di castagne
50 gr di zucchero
250 ml di latte
2 cucchiai di olio
scorza di 1 arancia
pinoli, uvetta e noci in quantità

PROCEDIMENTO
Preriscaldare il forno a 180°. Lasciare ammorbidire l'uvetta in acqua tiepida per 10 minuti. Unire la farina di castagne allo zucchero e aggiungendo poco per volta il latte e l'olio. Mescolare per bene. Se l'impasto risulta troppo duro, allungare con un po' di acqua. Aggiungere l'uvetta ben strizzata, più della metà dei pinoli, le noci e la scorza d'arancia grattugiata e riempire una tortiera ricoperta con carta da forno. Distribuire sulla superficie i pinoli rimasti  un filo di olio. Infornare per 1 ora a 180°. Spolverizzare con zucchero a velo.

4 commenti:

  1. Sembra buonissima! La proverò. Quindi non servono uova in questa torta? ancora meglio!

    RispondiElimina
  2. niente uova...per il film ti direi Autumn in NY, ma è un po' triste!

    RispondiElimina
  3. E' una variante del castagnaccio?

    RispondiElimina
  4. Potrebbe...!La consistenza è la stessa.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...