mercoledì 24 novembre 2010

Cosa cucino: Taralucci di farro con marsala e uvetta


Decisa a perdere qualche chilo prima di Natale senza voler rinunciare a cucinare e mangiare i miei dolcetti, mi sto dando alle ricette light, diet, senza uova, burro, latte...ma non senza dolce!
Ecco i Tarllucci che ho preparato ieri pomeriggio. A prima vista le reazioni non sono state entusiasmanti, ma l'assaggio ha decisamente superato le aspettative. Sono rimasti solo i tre che vedete in foto...
Io li ho accompagnati con una sana spremuta di arancio, ma anche con un buon vinello non sono male...

INGREDIENTI

250 gr farina 00
250 gr farina di farro
200 gr zucchero
2 bicchieri di marsala
1 bicchiere di olio
uvetta in quantità
1/2 bustina di lievito

PROCEDIMENTO

Preriscaldare il forno a 180°. Lasciare ammorbidire l'uvetta in acqua tiepida. Unire le farine, lo zucchero e il lievito in un grosso recipiente, e aggiungere poco per volta l'olio e il marsala. Continuando ad impastare con le mani, aggiungere l'uvetta. Con la pasta creare tanti serpentelli lunghi circa 15 cm e unire le estemità formando degli anelli. Sistemare i tarallucci su una placca ricoperta di cartaforno. Cospargere con zucchero e infornare per 20 minuti.

5 commenti:

  1. ...bello anche il vassoio :-)

    RispondiElimina
  2. Mi sembra di riconoscere quel vassoietto... è parente di un certo spremiagrumi che possiedo dal 31 maggio 2008? Buona idea i tarallini, non li ho mai fatti!

    RispondiElimina
  3. si, ma non proviene dal grandioso evento del 31 maggio 2008! Prova i taralli e poi mi dici.

    RispondiElimina
  4. il digiuni ha detto: sarò un fan acccanito di questo blog :-)

    RispondiElimina
  5. Sarebbe un blog un po' da donne, ma accettiamo tutto...bravo Digiuni!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...