mercoledì 26 novembre 2014

Patate schiacciate - Che ci vuole?


Come ogni mercoledì, ecco a voi una nuova ricetta di Che Ci vuole?
Queste patate sono la fine del mondo, ve lo dico!

Se non conoscete ancora la mia rubrica settimanale sulla pagina Youtube di Cook the look questa è l'occasione giusta per dare un'occhiata.
Le ricette di questa serie sono tutte facili, veloci e con pochissimi ingredienti.
Sono soprattutto idee alla portata di tutti.

Non siete capaci di cucinare? Che ci vuole è quello che fa per voi.
Non avete un euro in tasca? Idem
Non avete tempo di preparare la cena? Porterete a tavola un piatto squisito al grido di "Che ci vuoleeeee?" in meno di 10 minuti.

La ricetta di oggi è buonissima.
Nessuno rifiuta una porzione di croccanti patate al forno, no?
Provatela e se vi va inviatemi le vostre foto o taggatemi con #Checivuole?

Buon appetito!

martedì 25 novembre 2014

Zucca e patate al forno

Adoro la zucca e la cucino in tanti modi.
Mi piace da matti la crostata del mio amico Paolo perché profuma di amaretti e cannella.
Mi piace la vellutata con tanto curry.
Mi piace nella pasta insieme ad altre verdure.
Insomma, quando è stagione di zucca a casa mia non manca mai!

Un modo veloce per prepararla è al forno e io aggiungo anche le patate così faccio contento Gn-ometto.
Un contorno saporito e facilissimo che piace a tutti, ve lo assicuro. Aggiungete i profumi che preferite. Per me alloro e rosmarino, ma andrà benissimo anche il timo o quello che vi piace di più.

Io ho anche abbondato con la cipolla, ma se non vi piace eliminatela o sostituitela con uno specchietto di aglio.

Buon appetito!





INGREDIENTI

500 gr di zucca pulita
6 patate medie
1/2 cipolla
2 foglie di alloro
rosmarino
sale e pepe
olio extravergine di oliva qb

PREPARAZIONE

Tagliate la zucca e pezzi non troppo grandi (sbucciata e private dei semi).
Sbucciate le patate e tagliatele come la zucca.
Tagliate la cipolla non troppo sottile.
Sistemate tutto su una placca da forno rivestita con carta forno e condite con olio, sale e pepe massaggiando le verdure con le mani.
Aggiungete le erbe aromatiche e cuocete a 220° per circa 30-40 minuti o finché le patate non saranno diventate croccanti.

lunedì 24 novembre 2014

Torta all'acqua calda

Ho sentito parlare tempo fa di questa torta all'acqua calda, ma non l'avevo ancora mai provata.
In realtà ero scettica perché mettere l'acqua bollente in un impasto con le uova  mi sembrava una follia. Mi sbagliavo.

Lo scorso anno avevo provato la torta all'acqua, una ricetta famosa che prevede tra gli ingredienti l'acqua al posto del latte come parte liquida. Molto buona per carità, ma semplicemente una torta da colazione.
Quella che vi propongo oggi, invece, è tutta un'altra storia.

È sofficissima, umida quanto basta di quelle che se la prendi con le mani poi devi leccarti i polpastrelli, si scioglie in bocca e ha una consistenza burrosa anche se il burro non c'è.
Dovete solo provarla perché davvero non so dirvi quanto sia straordinaria.
Sapete a cosa somiglia? Al plumcake del Mulino Bianco, forse una delle merendine che ho più amato da bambina!

Credo che la farò e la rifarò ancora e la farcirò con la confettura (ho provato ad abbinare quella preparata da me questa estate. Che buonaaaa!) o con la crema di nocciole.
Mangiatela a colazione o a merenda, cuocetela in una tortiera, ma anche in uno stampo da plumcake o da muffins. ma fatela, mi raccomando!

Mandatemi come sempre le vostre foto. In questi giorni mi state regalando soddisfazioni immense!





INGREDIENTI
2 uova
200 gr di zucchero
150 ml di acqua bollente
100 ml di latte
60 ml di olio di semi
200 gr di farina 00
1 bustina di lievito
zucchero a velo qb

PROCEDIMENTO
Setacciate la farina con il lievito.
a parte sbattete con una frusta a mano le uova con lo zucchero. Aggiungete il latte e l'olio e mescolate. Infine aggiungete farina e lievito mescolando ancora.
Solo alla fine aggiungete l'acqua bollente e mescolate velocemente. Non utilizzate la planetaria, questa torta si mescola a mano.
Il composto risulterà liquido.
Rivestite una tortiera con carta forno e cuocete la torta a 200° per circa 40 minuti.
Decoratela con lo zucchero a velo una volta fredda.

venerdì 21 novembre 2014

Cous cous di cavolfiore alla greca

Da tempo volevo provare questa ricetta di raw food che ogni tanto intravedo sul web.
Un cous cous senza cous cous, ma fatto con il cavolfiore...
Che cosa strana, ma sarà buono?
No, non è buono...è straordinario!

Di raw food abbiamo già parlato quando ho preparato gli spaghetti di zucchine per Che ci vuole? e avrete capito che è la mia nuova fissa!
Figuratevi, per me non accendere i fornelli e preparare un piatto buonissimo in pochi minuti è il massimo della vita. Per voi no?

Comunque, amando profondamente il cous cous questa storia del cavolo che diventa simile alla semola mi ha conquistata al primo sguardo!
Ieri sera ho postato immediatamente la foto sui social per l'entusiasmo anche perché mio marito, solitamente molto scettico quando si tratta di novità e improvvisazioni in cucina, mi ha guardata durante la preparazione del piatto con sguardo dubbioso, ma poi si è scofanato due porzioni dicendomi che era buonissimo!

Insomma, calorie pochissime, sbattimento ancora meno!
Fate il pieno di verdure che fanno sempre tanto tanto bene e se vi va aggiungete un formaggio saporito come la feta, ma se siete vegani andrà bene anche senza nulla!
Quanto alla scelta delle verdure potete aggiungere un po' quello che volete.
Secondo me anche peperoni e ravanelli sarebbero perfetti1

Mamma mia quanto mi piace questa ricetta!




INGREDIENTI

1 cavolfiore
1/2 cipolla di Tropea
1 gambo di sedano
capperi dissalati
olive nere denocciolate
10 pomodorini
2 cucchiai di aceto bianco (o di mele) o un cucchiaino di senape o 1 cucchiaio di succo di limone
sale e pepe
olio extravergine di oliva
feta
origano

PROCEDIMENTO
Lavate molto bene il cavolfiore, eliminate le foglie e la parte dura del gambo e tagliatelo a pezzi.
Tritatelo giusto il tempo di arrivare ad una dimensione simile a quella del cous cous. basteranno pochissimi secondi.
Tamponatelo con della carta da cucina o con un canovaccio pulito per eliminare l'acqua in eccesso.
versatelo in una insalatiera e conditelo con olio e sale e con l'aceto. Se non avete l'aceto sostituitelo con un cucchiaino di senape diluita in 1/2 bicchiere di acqua. Se no utilizzate il succo di limone.
Tagliate la cipolla a fette molto sottili e allo stesso modo anche il sedano e aggiungetelo al cavolo.
Tagliate i pomodorini a metà dopo averli ben lavati e asciugati e aggiungeteli.
Dissalate bene i capperi e aggiungete anche questi insieme alle olive.
Infine, se vi va e se vi piace, rompete con le mani della feta sopra il cous cous.
Completate con un filo di olio e abbondante origano.

giovedì 20 novembre 2014

Lasagne con verdure e pesto senza besciamella

Non avevo mai preparato le lasagne prima di qualche giorno fa, ma è successo che domenica siamo stati a Roma a trovare la mia amica Laura che ha un bimbo da pochi giorni, il mio nuovo nipotino Alberto, e Gn-ometto era desideroso di conoscerlo e soprattutto di giocare con il suo fratellino Dado!

La mamma di Laura, Anna, famosa ormai sul web per la sua torta rustica, ha preparato delle lasagne buonissime per pranzo e Gn-ometto si è leccato i baffi e si è strofinato la pancia per la felicità.
Prima ancora di salire in macchina per tornare a Teramo, alle 4 del pomeriggio, mi ha detto "Mamma per cena vorrei ancora lasagne!"
E che fa una mamma ad una richiesta del genere?

Ebbene ho preparato quelle classiche con sugo e pallottine di carne per i miei uomini e io mi sono fatta una versione vegetariana con verdure e pesto...una roba da urlo!!!

Credetemi se vi dico che è davvero facile preparare questo primo piatto.
Io non sono quella che fa robe complicate, ormai lo sapete.
Provate, non abbiate paura e fatemi sapere. Se poi volete complicare le cose perché siete bravi, fate la pasta a casa. Io l'ho comprata pronta!
Sappiate che io esagero con le verdure, ma se preferite meno condimento dimezzate le dosi.
Comunque secondo me "verdurose" sono più buone!

A proposito, non ho messo la besciamella perché mio marito non la ama particolarmente e perché preferisco sempre quando posso andare sul light.
Indovinate cosa mi sono inventata per sostituirla?
Scopritelo nella ricetta.
Baci baci





INGREDIENTI
Fogli di pasta per lasagne già pronti (secchi) se no fate la pasta in casa
3 zucchine
1 carota grande
1/2 cipolla
pesto qb
1 mozzarella
1 bicchiere di latte
parmigiano grattugiato qb
sale e pepe
olio extravergine di oliva qb

PROCEDIMENTO
Tagliate le zucchine , le carote e la cipolla e cuocete tutto in padella antiaderente con un po' di olio per 10 minuti. Le verdure devono rimanere croccanti. Salatele e pepatele.
Lasciatele raffreddare per bene.
Frullate la mozzarella con il latte. Questa sarà la nostra besciamella.
Prendete una pirofila per 4 persone circa e bagnate il fondo con la finta besciamella.
Posizionate due o tre fogli di pasta e coprite tutta la base senza lasciare spazi vuoti.
fare uno strato di besciamella finta, poi aggiungere le verdure. Cospargetele con un cucchiaio abbondante di pesto diluito con poca acqua e completate con una spolverata di parmigiano.
Andate avanti con altri strati identici a questi (pasta, besciamella, verdure, pesto+acqua e parmigiano) finché volete voi. Dipende da quanto desiderate alta la vostra lasagna.
Completate l'ultimo strato con tutti i condimenti e infornate a 180° per circa 40 minuti o finché la superficie non risulterà ben dorata.
Attenzione a non lasciare spazi vuoti tra uno strato e l'altro e coprite sempre gli angoli e i lati con il condimento altrimenti in cottura resteranno secchi.
Se necessario bagnateli con del latte.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...