lunedì 22 dicembre 2014

Corn bread sbagliato

Si lo so che sono in ritardo per questa ricetta, ma la verità è che l'ho fatta per il giorno del Ringraziamento e poi l'ho dimenticata.

La cosa bella è che è nata da un errore, ma il risultato mi ha piacevolmente stupita!
La versione originale e corretta è di Gnam Box, ma io ho scambiato un ingrediente per un altro, per la precisione il latte "fermentato" con il latte "condensato". 
Mentre era ormai in forno mi sono resa conto dell'errore e ho pregato di non dover buttare via tutto...anche perché era un regalo da portare a casa di amici.
Per fortuna mi è andata bene, anzi di lusso direi!

Probabilmente il sapore del vero corn bread è meno dolce di quello che ho preparato io, ma vi assicuro che se avete voglia di una torta bella compatta e umida per la colazione, questa è perfetta!

La cosa che mi incuriosiva parecchio era l'utilizzo dei chicchi di mais e devo dire che anche se di solito non li amo molto, in questo caso sono decisamente straordinari perché danno dolcezza e croccantezza al tutto. E poi c'è la farina di mais che io adoro e che metterei ovunque perché scrocchierella sotto i denti.
Insomma dovete provare il corn bread, nella versione giusta o nella versione sbagliata, ma provatelo!




INGREDIENTI
secchi
250 g farina di mais
150 g farina integrale
2 cucchiaini di lievito per torte salate
1 cucchiaino di bicarbonato
sale

umidi
400 ml latte condensato (nella ricetta originale c'è quello fermentato)
150 g mais
75 g burro
2 cucchiai zucchero di canna
2 uova
burro e zucchero per la teglia

PREPARAZIONE
Per prima cosa unite tutti gli ingredienti secchi.
Nel frattempo sbattete le uova con il latte, lo zucchero e il burro fuso.
Tritate il mais e aggiungetelo al composto liquido.
Unite anche gli ingredienti secchi e mescolate per bene.
Riempite una teglia imburrata e cosparsa di zucchero semolato e cuocete a 180° per 45 minuti.

giovedì 18 dicembre 2014

Grissini di sfoglia

Questo è un Che ci vuole? a tutti gli effetti, ma senza video.
Per chi non lo sapesse già, Che ci vuole? è la mia rubrica di video-ricette con pochi ingredienti su Youtube.
Correte subito a dare un'occhiata e iniziate a seguirmi per restare sempre aggiornati sulle ultime novità.

Detto questo, in questi giorni arrivano parenti e amici a casa a tutte le ore e non solo per portare il regalo di Natale!
Non fatevi trovare impreparati e preparate questi grissini come stuzzichino-aperitivo.

A Natale si ha voglia di festeggiare, di stare in compagnia di bere, mangiar bene e giocare a tombola, mercante in fiera, sette e mezzo, e cucù (questo è tipico solo delle mie zone credo!).
A tavola il panettone e il pandoro non mancano di certo, ma prima bisogna spezzare la fame con qualcosa di salato, no?

Ecco la mia soluzione velocissima e facile da morire che vi farà fare davvero un figurone.
L'ho preparati l'ultima volta qualche settimana fa per una merenda con le amiche e tutte mi hanno chiesto la ricetta. Nessuna ha creduto che potesse essere tanto facile.
Sia chiaro, io la sfoglia la compro, ma se voi volete farla in casa vi faccio un applauso, giuro!

Comunque, vi bastano tre ingredienti e porterete a tavola un finger food davvero sfiziosissimo!
E dunque, se questo fine settimana prevedete l'invasione in casa degli amici, correte subito a fare la spesa.

Vi propongo due versioni: una più completa e con più ingredienti, l'altra semplice da vergognarsi! Scegliete voi quella che preferite.







Grissini speck e senape

INGREDIENTI
2 rotoli di pasta sfoglia rettangolari
senape da spalmare qb
200 gr di speck a fette sottili
1 uovo per spennellare (facoltativo)
semi di sesamo (facoltativi)

PREPARAZIONE
Stendete un rotolo di pasta sfoglia e spennellatelo con la senape.
Stendete le fette di speck sovrapponendole e senza lasciare spazi vuoti.
Coprite con l'altro rotolo facendo combaciare perfettamente i lati e con un taglia pizza praticate prima un taglio orizzontale nella parte più lunga della pasta per dividerla a metà da parte a parte.
Poi praticate tanti tagli nel senso verticale opposto per formare tanti grissini sia sopra che sotto la linea lunga.
Un disegno per spiegarmi meglio.


Poi arrotolate su sé stessi i grissini come fossero spirali e sistemateli su una teglia rivestita con carta forno. Se volete spennellateli con un uovo sbattuto e decorateli con semi di sesamo.
Infornate a 180° per circa 10-15 minuti o finché non sono dorati.

Grissini al parmigiano

INGREDIENTI
2 rotoli di pasta sfoglia rettangolari
200 gr di parmigiano grattugiato
1 uovo

PREPARAZIONE
Stendete una sfoglia e spennellatela con un uovo sbattuto.
Fate come nella ricetta precedente, ma riempite i due strati solo con una parte di parmigiano grattugiato.
Ritagliate come da immagine e arrotolate su sé stessi i grissini.
Posizionateli su carta forno. spennellateli con altro uovo e spolverizzateli con il parmigiano.
Infornate a 180° per 10.15 minuti.



mercoledì 17 dicembre 2014

Cioccolata calda. Che ci vuole?

Ho addirittura dimenticato di scattare la foto al prodotto finale tanto era buona questa cioccolata calda.

A me piace un po' densa e profumata con abbondante cannella.
Ma mi accontenterei anche di sprofondarla sotto la panna montata o i marshmallows.

Si prepara davvero in pochi minuti e si finisce a cucchiaiate in un secondo.

Dai, cosa state aspettando?


martedì 16 dicembre 2014

Carbonara Veg

Lo so che il titolo di questo post farà storcere il naso a chi non riesce proprio ad associare la parola Carbonara all'aggettivo Veg, ma vi assicuro che prima di giudicare dovete provare.

Ovvio, niente a che vedere con la ricetta originale. Romani non prendetevela, mi raccomando!
Qui non c'è il guanciale, ma il pecorino e l'uovo sì.
Veg sta per vegetariano in questo caso.

Ho provato questa versione un po' diversa dal solito perché avevo voglia di carbonara, ma non avevo il guanciale. Avevo tante volte sentito parlare di carbonare "innovative" ed ero curiosa di provare.
La versione con le zucchine mi è piaciuta tantissimo e vi dirò che è goduriosa quasi quanto l'originale...quasi...ho detto quasi!

Si tratta di un piatto unico che piacerà a tutta la famiglia, soprattutto ai bambini, perché è cremoso, corposo, saporito e sa tanto di casa e di coccole.
La carbonara è IL comfort food italiano per eccellenza secondo me.
Mi rimette in pace con il mondo e mi fa ridere tanto. Sarà l'effetto del pepe...

Buona giornata a tutti voi!



INGREDIENTI per 2 persone

200 gr di mezze maniche (o bucatini se preferite la pasta lunga)
2 zucchine
1/4 di cipolla
2 tuorli
pecorino grattugiato qb
olio extravergine di oliva qb
sale e pepe qb

PREPARAZIONE
Fate bollire l'acqua, salatela e buttate dentro la pasta.
Intanto tagliate le zucchine a rondelle e cuocetele in padella con la cipolla tagliata sottilmente.
Quasi a fine cottura e prima di aggiungere la pasta aggiungete il sale.
Sbattete i due tuorli.
Scolate la pasta leggermente al dente conservando un po' di acqua di cottura.
Sistemate la pasta in un recipiente o nella pentola dove era stata cotta e versate sopra l'uovo sbattuto.
Mescolate e aggiungete le zucchine ancora calde con l'olio di cottura ancora bollente.
Mescolate velocemente aggiungendo il pecorino e il pepe.
Questa operazione va fatta a fuoco spento perché l'uovo si cuoce con l'olio caldo delle zucchine.



lunedì 15 dicembre 2014

Vellutata di zucca, patate e mele al curry

Qualche giorno fa questa ricetta ha perso la sfida con il plumcake cocco e cioccolato e voi golosi avete scelto il dolce.
Come promesso ai pochi che avevano votato il light, ecco qui una ricetta perfetta in queste giornate fredde che anticipano l'inverno.

Finchè la zucca c'è ed è buona approfittiamone. Io la adoro.
La uso ovunque. Al forno con le patate mi fa impazzire, come condimento della pasta integrale è il top, la confettura è straordinaria, e come non provare la crostata con gli amaretti?

Questa vellutata è la cosa che mi piace di più mangiare a cena in queste ultime settimane.
La preparo un giorno si e l'altro pure e alla fine inizia a piacere anche a Gn-ometto che non ne può più di vedere papà e mamma mangiare questa cosa arancione e calda e ha voluto finalmente assaggiare!

Io metto dentro tanto curry e anche un cucchiaino di curcuma perché fa bene al cuore e rinforza il sistema immunitario che di questi tempi è sempre messo a dura prova.

Per renderla davvero golosa aggiungete dei semi vari, come zucca e girasole, leggermente tostati e un cucchiaino di panna acida (o Philadelphia).
Non mortificatela con il parmigiano per favore...al limite meglio un buon pecorino stagionato con un retrogusto piccante.

Quanto alla consistenza decidete voi se la volete molto liquida o cremosa aggiungendo più o meno brodo. A me piace sentire anche qualche pezzettino sotto i denti, ma fate voi.

Provatela subito!





INGREDIENTI
500 gr di zucca pulita
3 patate medie
1 mela golden
1/4 d cipolla dorata
1-2 cucchiaini di curry
1 cucchiaino di curcuma
un pizzico di sale
pepe qb
olio evo qb
1/2 litro di brodo vegetale o un dado

PROCEDIMENTO
Preparate il brodo vegetale con le verdure che preferite, o con il dado.
Tagliate a cubetti la zucca, le patate sbucciate e la mela solo privata del torsolo, ma non della buccia.
Affettate sottilmente la cipolla e mettete tutto a cuocere in una pentola dai bordi alti aggiungendo un po' di olio.
rosolate per pochi minuti e poi aggiungete il brodo caldo fino a coprire le verdure. Abbassate il fuoco e cuocete per circa 25 minuti o finché le verdure non sono diventate morbide e non si rompono facilmente.
Aggiungete poco sale e le spezie e lasciate cuocere ancora un paio di minuti.
Poi frullate tutto e servite la crema calda con qualche semino tostato e un cucchiaino di panna acida.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...