lunedì 15 settembre 2014

Cosa cucino: Insalata di cereali con avocado e gamberetti

Ho preparato questo piatto freddo per un brunch con gli amici ed è stato un vero successo.
Mi hanno chiesto tutti la ricetta rimanendo piacevolmente stupiti del fatto che fosse strafacile.

L'estate è finita, ma questo piatto va bene tutto l'anno, ve lo assicuro.
Se avete in programma una cena un po' chic o un incontro a lume di candela, non sottovalutate l'abbinamento avocado-gamberetti.

Ai vegetariani, invece, suggerisco la versione avocado-pomodorini-basilico!

L'avocado fa tanto bene. Mangiatene mezzo al giorno perché è un elisir di lunga vita!

Buon lunedì a tutti.



INGREDIENTI
1 avocado morbido, ma non eccessivamente maturo
300 gr di gamberetti surgelati
1 limone
200 gr di farro
200 gr di riso integrale
Sale e pepe qb
olio extravergine di oliva

PROCEDIMENTO
Cuocete separatamente il riso integrale e il farro in acqua bollente salata per il tempo indicato sulla confezione. Ricordate di lavarli bene sotto l'acqua corrente prima di cucinarli.
Scolateli e lasciateli raffreddare.
Fate scottare in acqua bollente salata per un paio di minuti i gamberetti e lasciateli raffreddare dopo averli scolati.
Unite il farro e il riso e condite con olio, sale e pepe e aggiungete i gamberetti, l'avocado sbucciato e tagliato a cubetti.
Aggiungete il succo di mezzo limone e mescolate lentamente per non rompere l'avocado.

mercoledì 10 settembre 2014

Cosa cucino: Frullato vegano di frutta e avena per uno spuntino sano e leggero

Il ritorno alla vita di tutti i giorni mi mette sempre un po' di malinconia e i programmi per il nuovo anno mi elettrizzano e mi terrorizzano allo stesso tempo.

la realtà è che sono stanca perché questa estate non mi sono fermata un attimo e ho continuato a lavorare per vecchi progetti e anche per nuove cose che presto scoprirete e che mi emozionano moltissimo.

Mi consolo così, semplicemente con un frullato che mi riempie di energia e non mi appesantisce.

Questa mattina ho camminato tanto per scaricare un po' la tensione. Poi mi sono messa a testa bassa sul computer a lavorare e tra poco vado a riprendere Gn-ometto (arrabbiatissimo!) a scuola.

Intanto mi godo il mio frullato. E voi come state?

Buona giornata a tutti e buon inizio anno alle mamme indaffarate e un po' esaurite come me!




Ingredienti

150 ml di latte di soia
1 cucchiaio di zucchero di canna
1 banana
1 mela piccola
cannella qb
2 cucchiai di fiocchi di avena

Procedimento

Sbucciate la banana e tagliatela a rondelle.
Tagliate la mela privandola del torsolo, ma lasciate la buccia.
Frullate la frutta a pezzi con il latte, l'avena e lo zucchero di canna e servite il frullato in due bicchieri piccoli o in uno grande decorandolo con rondelle di banana, avena e cannella...e una bella cannuccia!

martedì 9 settembre 2014

Cosa cucino: Pane al cocco

Svuoto il frigorifero della casa del mare e resta un cubetto di lievito da finire.
Nella credenza c'è della farina di cocco avanzata.
Anche il sacchetto della farina 0 non merita di essere buttato né di tornare a casa con me tutto arrotolato su sé stesso.
E lo yogurt che sta per scadere?

Ecco come nasce questo pane al cocco.
Un'idea per risparmiare e non buttare nulla in cucina.

La Signora del riciclo che è dentro di me vi sta preparando una grande sorpresa!

Intanto fate colazione con una bella fetta di pane al cocco con una generosa cucchiaiata di crema alla nocciola.
Buona giornata.



Ingredienti

1 yogurt bianco intero (125 gr)
400 gr di farina 0
100 gr di farina di cocco
1/2 panetto di lievito di birra
20 gr di olio extravergine di oliva
180 gr di acqua tiepida
1 cucchiaio di miele
1 cucchiaio di zucchero

Procedimento

Sciogliete il lievito nell'acqua e mescolatelo alle farine.
Aggiungete anche l'olio, lo zucchero e lo yogurt e lavorate l'impasto con le mani. Se necessario aggiungete altra acqua.
Lasciate lievitate la massa coperta da un canovaccio per circa 2 ore. Non si gonfierà molto.
Dopo due ore lavoratela ancora e lasciatela riposare un'altra ora.
Sistematela, poi, in uno stampo da plumcake rivestito con carta forno e lasciatela lievitare ancora 30 minuti.
Praticate delle incisioni sulla superficie dell'impasto prima di infornarlo e poi cuocete a 180° per circa 35 minuti.



mercoledì 3 settembre 2014

La mia estate sta finendo...

Gn-ometto canta la canzone dei Righeira da giorni senza nemmeno conoscerne il significato e mi fa sorridere quando invece vorrei piangere!

Mio marito dice che sono una malinconica e che ogni anno a fine agosto cado in depressione.
Ha ragione!

Per me l'estate dura tantissimo perché mi trasferisco al mare all'inizio di giugno e vado via a settembre...anche se praticamente non faccio un giorno di vacanza!
Anche quest'anno ho lavorato tanto e non mi sono riposata, ma almeno al mattino potevo vedere il mare.

Piove da due giorni e pioverà per il resto della settimana.
Ho capito, ho capito, è finita...ho capito!
Me ne vado questo fine settimana, giuro. Sto già mettendo via le cose estive e le valigie sono quasi pronte.

Questa è stata un'estate strana per me che avevo tante aspettative.
Per alcune cose sono delusa perché prevedevo e sognavo cambiamenti che non ci sono stati.
(L'oroscopo di Internazionale mi ha tradita questa volta!!!)
Ho avuto però tante nuove idee e tante nuove occasioni di confrontarmi con lavori e progetti nuovi e vi assicuro che quest'anno avrò da raccontarvi un po' di cose interessanti.

Durante l'estate voi siete diventati tantissimi e io sono felice e vi ringrazio!

Di questa estate porto con me tanti ricordi e la certezza di avere accanto a me persone speciali.
Sarà stata anche un'estate piovosa, ma io sono stata bene.
Torno a casa stanca come e più di prima, ma felice!
Al prossimo anno.

Grazie estate 2014 perché...

... Sono diventata riccia e non devo più fare la piega!



... Ho ritrovato i miei amici di sempre che adoro e che mi mancano per tutto il resto dell'anno.





... Ho scoperto che esistono persone speciali che sanno trasformare un bimbo timoroso in un campione di nuoto e tuffi!





... Sono rimasta tanti pomeriggi a casa per colpa della pioggia e ho preparato le confetture per tutto l'inverno.


... Ho scoperto che si possono preparare dolci buonissimi anche senza uova, latte e burro.




... Ho lavorato tanto e ho portato a termine un progetto molto importante!!! Evviva!!!


... Sono andata al circo e ho conosciuto MOIRA!!!



Infine grazie per le lunghe passeggiate che mi scaldano sempre il cuore!!!



venerdì 29 agosto 2014

Cosa cucino: Crostata alla crema senza uova e frolla alla ricotta

Ieri dovevo preparare una crostata alla crema per una cena in famiglia, ma non avevo le uova e non avevo voglia di andare a comprarle.

Fare una frolla senza uova non è troppo difficile e mi era già capitato altre volte di cimentarmi con frolle vegane. Questa che vi propongo vegana non è, però!
La crema senza uova non l'avevo mai provata.
Ieri ho cercato online e ho trovato qualche ricetta molto golosa. Vi propongo una versione non vegana con il latte, ma se volete potete utilizzare quello di soia e sostituire anche l'amido con la farina di soia per un risultato più leggero.

La crostata è venuta buonissima e vi consiglio di provarla anche perché la frolla si stende benissimo ed è un piacere lavorarla.
Se volete, che ve lo dico a fare, potete utilizzare anche la crema pasticcerà classica con la frolla "strana" e viceversa!

Buona giornata.




INGREDIENTI

Per la base:
600 gr di farina 00
200 gr di ricotta
3 cucchiai di miele o di zucchero
200 gr di burro
2 cucchiaini di lievito

Per la crema:
70 gr di amido di mais
100 gr di zucchero
la scorza grattugiata di un limone
500 ml di latte parzialmente scremato
un cucchiaino scarso di curcuma

PROCEDIMENTO

Preparare la frolla mescolando tutti gli ingredienti con le mani e lavorandoli fino a trasformarli in un'impasto compatto.
Preparate la crema setacciando l'amido e mescolandolo con lo zucchero e la scorza di limone grattugiata finemente. Aggiungete il latte a filo e scaldate tutto a fuoco medio in un pentolino girando di continuo con un cucchiaio di legno.
Quando la crema sarà diventata densa coloratela con la curcuma sciolta in un goccino di acqua.
Stendete metà dell'impasto e riempite uno stampo da torta rivestito con carta forno.
Riempite la base con la crema e poi coprite con delle listarelle di impasto formando una griglia.
Cuocete a 180° per 30-40 minuti.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...